Modà

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia lubrificata per il piacere di lui e lei.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca


Ehi, TU!!!

Lo so quello che pensi. Ti stai chiedendo se hai vandalizzato questa pagina sei volte o solo cinque.
E non vedi l'ora di rifarlo.
Ma a noi basta cliccare un link per annullare tutte le tue bravate.

Beh? Non sei stufo di fare la figura del niubbo pirla? Fatti un giro, va', non sprecare la tua vita.

La formazione originale del gruppo, inutile dire che ognuno dei componenti si rispecchia nelle proprie canzoni
« Questi sono arrivati all'improvviso e pensano di saper cantare mentre invece che la smettessero di fare il karaoke di Francesco Sarcina »
(Pino Scotto sui Modà)
« Tu sei sempre la più bella, na na na na na na na na na… »
(Il vocalist dei Modà mentre cerca di rimorchiare una ragazza)
« Ma chi cazzo scrive i testi ai Modà? "Se i baci si potessero mangiare, se si potesse nascere ogni mese" E se i rutti avessero le orecchie? »
(Fedez su un testo dei Modà)
« Quella fanciulla che cantava e se ne stava coi conigli, i pappagalli verdi e gialli »
(I Modà dopo aver lavorato di naso sentendo una prostituta in pieno lavoro)
« Scusami, se quella sera sono stato troppo fragile »
(Il vocalist dei Modà confessa la sua impotenza)
« E l'aria... Puoi solo respirarla! »
(I Modà sui molteplici usi dell'aria)

I Modà non sono altro che l'ennesimo gruppo musicale[1] che invece di cantare sembra che piangano come avessero mezzo metro di bastone nel culo, nati dall'accompamento tra Eros Ramazzotti[2] e un salice piangente con l'aggiunta di sangue di bimbaminkia il tutto avvolto nella merda di vacca.

I Tragici Inizi

Dopo una intensa attività live dove suonavano per varie sagre di paese in posti tutt'ora sconosciuti da noi comuni mortali, che li ha portati a suonare pezzi loro per tutta la Repubblica delle banane, nel 2003 vennero notati da Grande Puffo che li fa esibire alla Corrida visto che come cantavano facevano davvero ridere [3] e nello stesso anno viene proposto l'eppì Via d'uscita dal mio culo, che include cover di canzonette quali: Finché la barca va, Viva la pappa col pomodoro e la sigla italiana di Calimero. Ma per entrare nei cuori dei discografici italiani usavano il metodo più palese che ci sia, vale a dire scrivere canzoni d'amore senza senso logico. Successivamente l'aver pagato Mago Merlino per un incantesimo che li facesse diventare famosi, riuscirono ad esibirsi in varie manifestazioni quali: Sacra della porchetta 2004, Preservativi Duplex Festival, Valeria Marini Rock Festival e Festival per donare un pelo di sopracciglio ad Anna Tatangelo che di sopracciglia non ne ha. Ma non era abbastanza quindi si misero alla ricerca delle sette sfere del drago ed esaudirono il desiderio di incidere un album e così fu, vennero quindi incisi vari album[citazione necessaria].

Il contagio del virus: la Moda dei Modà

Il vocalist della band, Kekka Silvestre mentre, cosciente del lancio di pomodori e mattoni da parte del pubblico, cerca di proteggersi col chitarrista, ma tranquilli, questo spettacolo succede ad ogni loro concerto, a meno che...

Dopo che mezza band è stata uccisa nel 2006 da Bruce Springsteen nel che ha voluto vendicare la morte del rock, i superstiti misero quindi un annuncio su alcuni giornali nella sezione incontri occasionali ed ecco che come d'incanto la band è tornata a cinque falliti elementi, quindi, partecipano alla Giornata Mondiale dell'unghia incarnata 2005, tenutasi chissàdove, dove suonano brani loro di fronte ad un vastissimo pubblico di pezzenti, ma nemmeno loro li hanno cagati di striscio, anzi, la band è stata cacciata dal festival e mandata in esilio ahimè proprio qui in Italia[4]. Nello stesso anno firmano poi un contratto con la casa discografica Kinder Pinguì che credendo in loro gli fa incidere varie armi atomiche mortali copie di dischi, ovviamente tutte di contrabbando, figuriamoci se potevano permettersi una vera etichetta. Nel 2008 esce l'album Sala del sesso che vede la band, se possiamo definirla tale, protagonisti su oltre 50 palchi in tutta Fanculo. Ma per sembrare fighi e all'avanguardia, incisero varie lamentere canzoni in formato digitale, anche se nessuno della band abbia amesso di saper il significato di questa parola, tuttavia ebbero successo tra le bimbeminkia, questo li fece guadagnare un duetto con Emma in calore per una canzonetta che presenteranno al Festival di Sanscemo contagiando l'intera nazione col virus dell'ignoranza, ma infondo era proprio per questo che sono diventati famosi.

Formazione

Attuale

  • Kekka Silvestre - Voce[citazione necessaria]
  • Diego Cazzigoni - mandorlino elettrico
  • Stefano Porcella - tamburello
  • Enrico Zoccoloni - mandorlino acustico, e se fa il bravo anche quello elettrico della Oral-B
  • Claudio Deterani - xilofono

Ex Componenti

  • Manuel Richionetto - flauto di Pan
  • Tino Albertino quanto sono carino - arpa
  • Paolo il Bovino - pianola a fiato
  • Belen Rodriguez - flauto (quello di carne)

Singoli

  • 2004 - Ti chiavo veramente
  • 2004 - Dimmi che non hai paura di prenderlo in culo
  • 2004 - Nuvole del pork
  • 2005 - Riesci a penetrarmi
  • 2006 - Quello che non ti ho fatto è scoparti (scusami)
  • 2006 - Anacolico a metà
  • 2007 - Grazie demente
  • 2008 - Sarò sincero: sono gay
  • 2009 - Sei una puttana meschina
  • 2009 - Timida verginella
  • 2010 - Sono già stronzo
  • 2010 - La morte
  • 2011 - L'orgasmo arriverà feat. Emma Marrone
  • 2011 - Vittima delle nostre canzoncine d'amore
  • 2011 - Salvami dalla merda che cantiamo
  • 2012 - Tappeto di caccole
  • 2012 - Come un pappone
  • 2013 - Se si potesse crepare

Autori

Note

  1. ^ fonti certe ci informano che lo siano per davvero
  2. ^ di cui ereditano tutto ciò che vi è scritto prima
  3. ^ oltre che cagare
  4. ^ Lo so, ma purtroppo è così

Collegamenti Esterni

I modà ai tempi delle loro prime registrazioni in studio