V per Vendetta

D4 n0nCic10P3d1A, l'3ncIc10p3D14 L337
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Disambiguazione – Magari hai fumato troppo. Se cercavi la versione padana, vedi V per Vicenza.
Cosa avrà voluto dire?.
« Ma in questa notte estremamente fausta, permettimi dunque in luogo del più consueto nomignolo di accennare al carattere di questa "Dramatis Persona". Voilà! Alla Vista un umile Veterano del Vaudeville, chiamato a fare le Veci sia della Vittima che del Violento dalle Vicissitudini del fato. Questo Viso non è Vacuo Vessillo di Vanità, ma semplice Vestigia della Vox populi, ora Vuota, ora Vana. Tuttavia questa Visita alla Vessazione passata acquista Vigore ed è Votata alla Vittoria sui Vampiri Virulenti che aprono al Vizio, garanti della Violazione Vessatrice e Vorace della Volontà. L'unico Verdetto è Vendicarsi... Vendetta... E diventa un Voto non mai Vano poiché il suo Valore e la sua Veridicità Vendicheranno un giorno coloro che sono Vigili e Virtuosi. In Verità questa Vichyssoise Verbale Vira Verso il Verboso, quindi permettimi di aggiungere che è un grande onore per me conoscerti e che puoi chiamarmi V. »
(V mentre risponde alla domanda "Chi sei??")
« Ricorda per sempre il 5 novembre, il giorno delle... mmmh... delle... cazzo! L'ho dimenticato di nuovo! »
(V mentre studia il dialogo a memoria)
« Non sono i governi che impauriscono i propri popoli, ma i popoli che devono aver paura dei propri governi! »
(V, in evidente stato confusionale)
« Chi cazzo è 'sto Beppy Grillo? Citiamolo subito per plagio! »
(V)

V per Vendetta è il seguito di Matrix. Viene dopo A per Abaco e prima di Z per Zuzzurellone.

Trama

Anche gli eroi più tosti hanno una mamma.

Un corpulento comico ligure viene allontanato dal suo paese quando le sue battute al vetriolo iniziano a diventare poco piacevoli per i potenti. Esiliato all'estero medita vendetta e mascherandosi da paladino della giustizia abbandona la sua veste di pagliaccio autoproclamandosi capo della rivoluzione.

Grazie a un'abile parlantina (a parte gli sputi che lancia sulla platea) infinocchia per bene i poveri cittadini stufi dei soprusi del governo oppressivo e li guida verso una nuova era di libertà in cui internet e le macchine a scoregge regneranno sovrani per l'eternità e lui starà tranquillamente con il suo amante Arminiodavondasinatoeri, noto regista del film "Acqua Corrente".

Personaggi

  • V: nessuno sa il suo nome e nessuno vuole saperlo. Nonostante le sue idee appare da subito agli occhi di tutti come un povero squilibrato pieno di contraddizioni. Ad esempio si dichiara fortemente ambientalista e allo stesso tempo osanna i computer, che come sappiamo daranno vita a Skynet e distruggeranno l'umanità.
  • Evey: una giovane baldracca che non c'entra assolutamente nulla con la vicenda. Passava di lì per caso e V pensa bene di rinchiuderla in casa sua per tentare di debellare l'omosessualità che è in lui. Purtroppo non ci riesce e il disgusto per il corpo femminile lo porterà infine a ucciderla.
  • Silvio Berlusconi: nel ruolo del dispotico Adam Sutler che tiene in pugno la nazione e fa i gestacci ai colleghi durante i meeting internazionali. La sua arma segreta rimangono comunque le barzellette e c'è chi crede che V (un comico genovese appunto) voglia sbarazzarsene proprio per una questione di rivalità artistica.
  • Emilio Fede: nel ruolo di V durante le scene di lotta.

Curiosità

L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

  • L'opera originale di V per Vendetta era ambientata in Italia. La censura nel nostro paese ha inserito nel film fotomontaggi di Londra per far credere che la storia fosse avvenuta in Giappone (evidentemente in stato di confusione).
  • La V è il simbolo della femminilità e rappresenta metaforicamente la vagina. Per questo è facilmente desumibile che V sia gay.
  • V in realtà è Michael Jackson con un nuovo look
  • V proviene dalla Wammy's House, il noto orfanotrofio da cui proviene anche L.
  • V è il figlio segreto del Conte Mascetti di Amici miei, quindi possiede il gene che lo ha fatto diventare maestro della supercazzola.
  • Non chiedere mai a V "Chi sei?". MAI!
  • Secondo alcuni impiccioni V non sarebbe altro che Stig, il noto pilota di Top Gear.

Voci correlate